DART DENNIS 2020 .png

Pronto a prendere l'iniziativa e iscriverti alla nostra newsletter?

BUSINNES MIXOLOGY

Io la chiamo anche, la parte oscura della mixology, non perché è la parte cattiva o ribelle, ma perché è quella che pochi trattano e di cui nessuno vuole mai parlare volentieri.

Oggi, tutti i mixology sono molto attenti alle combinazioni degustative, alle presentazioni minimali o super festival ( artistiche ), non dico che sia sbagliato anzi a un valore immenso sotto l'aspetto del marketing, ma comunque un cocktail per essere sostenibile ha bisogno di un BUSINNES PLAN.

Se non si fanno i giusti conti e ci si fa prendere dall'euforia esiste una percentuale molto elevata che il tuo bar o il locale dove lavori perda un sacco di denaro, tempo ed energia.

La mixology si sta sempre più avvicinando al concetto di alta qualità, questo significa che le materia prima le tecnologie e macchinari che vengono utilizzati aumentano i loro costi in maniera esponenziale.

Questo non significa che non si debba avere un ottimo piano per le proposte classiche, ma che l'attenzione oggi più che mai deve essere minuziosa sia nella bevanda che al suo businnes plan.

 

Prima di andare al sodo voglio inoltre porre la tua attenzione su un fattore molto importante le VARIABILI .

Tutti sappiamo che la prestazione umana regala GRANDI emozioni, ma allo stesso tempo ha una resa variabile in base alle situazioni, stati d'animo, luoghi ( e altre dinamiche che tratterò specificatamente in un altro articolo), questo ti fa capire che in una attività come un cocktail bar con tendente approccio creativo i margini di errore si alzano esponenzialmente.

Un'altra nota degna di approfondimento è l'effetto Hospitality, che già dal primo approccio con il cliente  determina una buona o cattiva riuscita di un servizio.

 

Da qui in poi ti accorgerai che i numeri diventano importantissimi.

La maggior parte delle persone non quantificano gli scarti, il tempo, l'errato drink cost, è come se non prendessimo in considerazione  20 centesimi di perdita ogni cocktails.

Ora viene il bello, considerando che tu possegga un BUSINNES MIXOLOGY PLAN  e che abbia considerato tutte le variabili e dinamiche,  potremmo ipotizzare che un tuo cocktails viene venduto ad un valore di 10 euro.

Immagina di perdere 10 centesimi ogni cocktails venduto in una serata da 100 cocktails ( non è una grande somma ) avresti perso 10, non so tu ma a me darebbe fastidio.

Ma ora immagina 10 euro per una settimana 70 euro, per un mese 280 euro per un anno 3360 euro, per 5 anni 16800 euro non vado oltre perchè ti accorgeresti che in 10 anni potresti anche esserti pagato a suon di 10 centesimi un Porche 718 Boxster.

Prova ad immaginare se la tua perdita fosse maggiore e se il tuo bar sviluppasse più di 100 cocktails in media giornalieri.
 

Ora, ciò che vorrei è che tu almeno calcolassi il Drink Cost.

Si tratta di un calcolo matematico tra costo del prodotto, quantità che viene acquistata e venduta.

La formula matematica è :

Quantità della bottiglia 750 ml : porzione del cocktail 30 ml = 25 (  sono le porzioni che potremmo fare con 30 ml di prodotto )

Costo della bottiglia 10 : 25 =  0,40 ( ogni porzione da 30 ml costa 0.40 centesimi )
 

Avere affinità con con i numeri e di vitale importanza

Avere un un BUSINESS MIXOLOGY PLAN FONDAMENTALE per la sopravvivenza 

e la redditività del tuo Cocktail bar.

 

BUSINESS MIXOLOGY

Se ciò di cui ti ho parlato ti ha acceso e se pensi che è ora di svoltare, portando la tua professionalità ad un livello superiore

ti invito a partecipare ad uno dei miei eventi LIVE 

DE & CO. 

Corso Regina Margherita 

Turin Italy

CONNECT WITH DENNIS

  • Facebook - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Pinterest - Grey Circle
  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Pinterest Icon
0
Dennis zoppi logo verde  copy.png