Questa entusiasmante storia ha inizio nel 1940 proprio durante il secondo più grande conflitto tra nazioni, la seconda guerra mondiale.

Mr. Matthew Lame è un brillante ingegnere sposato con Lady Rosa di origine italiana, lei è un'insegnate d'italiano nella scuola media superiore di Coventry, ma la famiglia Lame non finisce qui, dall'unione dell'amore tra Matthew e Rosa nasce una splendida e vivace bambina.

 

Mr. Lame prima della guerra si occupava dello sviluppo, ricerca e sperimentazione di nuove tecnologie nel laboratorio di famiglia.

Con l'avvento della guerra si trovò costretto dalle circostanze e dall'esercito a collaborare contro la suo volontà alla realizzazione sistemi bellici militari.

Mr Lame ebbe una soffiata dei militari, venne a conoscenza di un imminente bombardamento, proprio a Coventry il paese dove vive.

Nel giro di poche ore riuscì ad organizzare la fuga scongiurando da uno dei bombardamenti urbani più violenti che mai, scappando verso l'Italia.

Purtroppo, durante il viaggio verso il bel paese dove i Lame si sarebbero congiunti con dei colleghi del marito e parenti della moglie, Mr. Lame venne richiamato alle armi e con violenza allontanato dalla famiglia.

Per la piccola Lame fú un grande trauma e proprio in quello esatto momento  decise di fare una promessa a se stessa.

Un giorno inventerò qualcosa di grande, qualcosa che cambierà la vita delle persone rendendole più buone, sensibili e consapevoli.

Dopo un lungo anno di sofferenza e di costanti spostamenti da un paese all'altro, con il timore di essere catturate, Lady Rosa Lame e la figlia, arrivarono finalmente in Italia a Torino.

La guerra non era ancora finita, ma, in Italia non si stava poi così male.

La piccola, ma grande Lame aveva già 15 anni e anche se il viaggio era stato lungo non si è si dimenticò mai della sua promessa, infatti, anche se il viaggio era stato duro, faticoso e nella totale miseria, non aveva mai smesso di studiare e tra tutti i libri trovati sul cammino, di diverse lingue e arti, proprio tra le valige degli oggetti del padre, trovò uno strano oggetto con un disegno raffigurante che attrasse la sua attenzione, il disegno rappresentava due mani e una stella. 

 

 

 

 

 

 

 

Da li in poi, la vita della piccola Lame cambiò ancora una volta, da vittima della guerra strappata dalle braccia dell'amato padre a misteriosa e stravagante viaggiatrice del mondo e oltre.

Nessuno conosce il volto e la vera età di Lady Lame, ma tutti conoscono le sue incredibili imprese.

La storia di Lady Lame è solo all'inizio .... 

Per ora Lady Lame ha il piacere di farti provare la sua prima creazione 

è un gin Italiano sicuramente bizzarro e con tutta l'intenzione di contaminarsi con il presente passato e futuro.

Questa liquido, è il primo passo per entrare in una nuova dimensione del gusto, qualcosa di misterioso proprio come Lady Lame.

 

 

Il Gin è realizzato con macchinari del futuro e con materie pregiate che provengono da ogni dove.

Senza ombra di dubbio il carattere è Britanniche, spiccate note di ginepro, cardamomo verde, coriandolo sono la base aromatica, poi arriva l'esperienza, la sperimentazione proprio come il padre, in più si aggiunge l'emozione e un pizzico di follia, si arriva al cuore aromatico, un viaggio nel passato a Katmandu dove trova un falso pepe, il Timut, una bacca dall'aroma eccezionale, poi l'amore per la famiglia, la rosa Damascena un ricordo olfattivo della madre e a concludere il pompelmo l'agrume che all'apparenza non ha storia, ma come la creatrice cela mistero e segreti.

Sei pronto ad assaggiarlo?

 

the

lady lame

diary 

Lady Lame ha sempre amato viaggiare, ma non tutti i viaggi vanno come dovrebbero.

Uno di quelli fù in Nigeria dove contrasse la febbre bubbonica.

Fortunatamente per lei in Italia ebbe l'opportunità di lavorare a stretto contatto con Federico Torti ( medico anatomista ) il primo medico a prescrivere il chinino contro la temuta febbre.

La miscela di chinino era si miracolosa, ma dal gusto stomachevole.

La decisione per rendere la bevanda più semplice da bere fù aggiungere all'estratto dello zucchero, bucce di limone e bacche di ginepro che portava sempre con lei come porta fortuna.

Gli indigeni nigeriani chiamarono quella ricetta miracolosa il Tonico Lame.

lady lame paralax 2.png

Da quel giorno in Nigeria non si smise di parlare di quel miracoloso tonico che salvò la vita di tante persone, correva l'anno 1928.

Oggi quel tonico esiste ancora, è mutato nel tempo in base ai cambiamento culturali, gli usi e costumi.

Il nome del tonico è cambiato nel tempo, ma non troppo, oggi tutti lo chiamano

Lame and Tonic.

lady lame sito patalax 1.png

CONNECT WITH DENNIS

  • Facebook - Grey Circle
  • Instagram - Grey Circle
  • Twitter - Grey Circle
  • YouTube - Grey Circle
  • Pinterest - Grey Circle

DE & CO. 

Corso Regina Margherita 

Turin Italy

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona
  • Bianco Pinterest Icon
0
Dennis zoppi logo verde  copy.png